Ci presentiamo

Nous nous prèsentons | Nos presentamos  | We introduce ourselves

CI PRESENTIAMO 

Siamo i ragazzi e le ragazze della classe II Amministrativo-Segretariale e II Operatore del Punto Vendita del CIOFS di Parma. Tratteremo il tema di cittadinanza “esponendo” i nostri pensieri, le nostre riflessioni, i nostri lavori svolti durante le lezioni, ovvero “la cittadinanza a parole mie”. Insomma sosterremo e svilupperemo le competenze chiave della cittadinanza, mediante le competenze digitali, secondo la Raccomandazione Europea del 22 maggio 2018, tramite un sito che abbiamo creato e i social media che usiamo maggiormente. La Raccomandazione Europea citata dice a gran voce che bisogna “Innalzare e migliorare il livello delle competenze digitali in tutte le fasi dell’istruzione e della formazione per tutti i segmenti della popolazione”, … “promuovere lo sviluppo di competenze in materia di cittadinanza al fine di rafforzare la consapevolezza dei valori comuni enunciati nell’articolo 2 del trattato sull’Unione europea e nella Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea”. Teniamo a precisare che questo lavoro ha due caratteristiche per noi fondamentali che abbiamo concordato con i docenti e cioè essere frutto di un lavoro interdisciplinare e collettivo. Abbiamo infatti coinvolto nel progetto i prof e le ore a disposizione nelle diverse materie di insegnamento presenti nella nostra scuola: Gestione del Punto Vendita, Social Media Marketing, Informatica, Etica ed Intercultura, Simulazione d’Impresa, Organizzazione eventi di lavoro, Vetrinistica, Educazione Alimentare, Italiano, Comunicazione Professionale, Inglese, Uomo Ambiente e Società, Contabilità. Tutti i lavori sono stati realizzati a livello laboratoriale e poi tradotti sul sito che abbiamo creato e “riempito” mano a mano che venivano creati. Tutti assieme abbiamo contribuito a creare le pagine web dedicate perché pensiamo che sia il mezzo più efficace per raggiungere i ragazzi della nostra età…e non solo. A questo si aggiunge l’idea di un giornale di classe che pubblichiamo in questo sito ma che abbiamo anche in versione pdf con gli ipertesti in modo da visualizzare i rimandi immediatamente. Lo manderemo via whatsapp ai nostri contatti. Il giornalino contiene altre nostre riflessioni ed elaborati sul tema della cittadinanza, diritti, doveri…e rispecchia una testata famosa a livello internazionale. Il nostro augurio è che queste riflessioni possano essere da stimolo per ragazzi come noi e per adulti.
 
Grazie Le ragazze e i ragazzi del Ciofs/Fp di Parma

WE INTRODUCE OURSELVES

We are the students of the II administrative-secretary and point of sale operator of the CIOFS of Parma. We will discuss the issue of citizenship "exposing" our thoughts, our reflections, our work done during the lessons. In short, we will support and develop the key competences of citizenship, through digital skills, according to the European Recommendation of 22 May 2018, through a site we have created and the social media we use the most. The aforementioned European Recommendation says loudly that it is necessary "Raising and improving the level of digital skills at all stages of education and training for all segments of the population", ... "promoting the development of skills in the field of citizenship in order to strengthen awareness of the common values ​​set out in the Article 2 of the Treaty on European Union and in the Charter of Fundamental Rights of the European Union ". We would like to point out that this work has two fundamental characteristics for us that we have agreed with the teachers and that is the result of an interdisciplinary and collective work. We have in fact involved in the project the hours and the profes- sion available in the various teaching materials present in our school: Management of the Sales Point, Social Media Marketing, IT, Ethics and Interculture, Business Simulation, Organization of work events, Window dressing, Education Food, Italian, Professional Communication, English, Man Environment and Society, Accounting. All the works were carried out at the laboratory level and then translated on the site we created and "filled" as they were created. All together we have helped to create dedicated web pages because we think it is the most effective way to reach the children of our age ... and more. To this is added the idea of ​​a class journal that we publish on this site but we also have in pdf version with hypertexts in order to display the references immediately. We will send it on whatsApp to our contacts. The magazine contains our other reflections and elaborated on the issue of citizenship, rights, duties ... and reflects a well-known international publication. Our wish is that these reflections can be a stimulus for young people like us and adults.

Thank you The girls and boys of the Ciofs / Fp of Parma

Nos presentamos 

Somos los alumnos del  2° secretario administrativo y 2° punto de venta del CIOFS de Parma. Discutiremos el tema de la ciudadanía "exponiendo" nuestros pensamientos, nuestras reflexiones, nuestro trabajo realizado durante las lecciones. En resumen, apoyaremos y desarrollaremos las competencias clave de la ciudadanía, a través de habilidades digitales, de acuerdo con la Recomendación Europea del 22 de mayo de 2018, a través de un sitio que hemos creado y las redes sociales que más utilizamos. La Recomendación Europea dice en voz alta que es necesario "Aumentar y mejorar el nivel de habilidades digitales en todas las etapas de la educación y la formación para todos los segmentos de la población", ... "promover el desarrollo de habilidades en el campo de la ciudadanía para fortalecer la conciencia de los valores comunes establecidos en el "Artículo 2 del Tratado de la Unión Europea y de la Carta de los Derechos Fundamentales de la Unión Europea". Nos gustaría señalar que este trabajo tiene dos características fundamentales que acordamos con los maestros y que es el resultado de un trabajo interdisciplinario y colectivo. De hecho, hemos participado en el proyecto las horas y la profesión disponibles en los diversos materiales de enseñanza presentes en nuestra escuela: Gestión del punto de venta, Marketing en redes sociales, Informática, Ética e Intercultura, Simulación empresarial, Organización de eventos de trabajo, Escaparatismo, Educación Alimentación, italiano, comunicación profesional, inglés, ciencias y sociedad, contabilidad. Todas las obras se llevaron a cabo a nivel de laboratorio y luego se tradujeron en el sitio que creamos y "llenamos" a medida que se crearon. Todos juntos hemos ayudado a crear páginas web dedicadas porque creemos que es la forma más efectiva de llegar a los niños de nuestra edad ... y más. A esto se agrega la idea de un diario de clase que publicamos en este sitio, pero también tenemos una versión en pdf con hipertextos para mostrar las referencias de inmediato. Lo enviaremos vía whatsapp a nuestros contactos. La revista contiene nuestras  reflexiones y trabajo ​​sobre el tema de ciudadanía, derechos, deberes ... y refleja una publicación internacional muy conocida. Nuestro deseo es que estas reflexiones puedan ser un estímulo para los jóvenes como nosotros y los adultos.

Gracias - Las chicas y chicos del Ciofs / Fp de Parma.

Nous nous prèsentons 

Nous sommes des jeune étudiants de la Secrétariat- administratif classe II-II  opérateur des vendes du Conseil International du CIOFS Parma. Nous allons aborder le thème de la citoyenneté « exposant », nos pensées, et nos reflexions les discussions en classe. En bref nous allons soutenir et développer les compétences clés de la citoyenneté, à travers des compétences numériques, conformément à la recommandation européenne du 22 avril 2018 mai. à un site que nous avons créé et les  rèseau sociaux que nous utilisons plus.La recommandation européenne citée dit haut et fort qu’il faut « promouvoir et améliorer les compétences dans toutes les phases de l’éducation et de formation pour tous les segments de la population, »... « promouvoir le développement des compétences relatives à la citoyenneté a fin de sensibiliser davantage les valeurs communes figurant à l’article 2 du traité sur l’Union européenne et dans la Charte des droits fondamentaux de l’Union européenne ».Nous tenons à préciser que ce travail a deux caractéristiques fondamentales  dont nous avons convenu avec les enseignants et qui est d’être le résultat d’un travail collectif et pluridisciplinaire. Nous avons en effet impliqué avec le prof et les heures disponibles dans les différentes matières enseignées dans notre école : gestion du point de vente, Social Media Marketing, technologies de l’information, l’éthique et interculturel, business Simulation, organisation événements corporatifs, fenêtre, dressing, éducation nutritionnelle, l’ anglais, l’environnement de l’homme communication professionnel, société et comptabilitè Toutes les œuvres ont été réalisées au niveau du laboratoire, puis les traductions sur le site que nous avons créé et « rempli » lorsqu’ils ont été créés. Tous ensemble, nous avons contribué à créer des pages web dédié car nous pensons que c’est le moyen le plus efficace pour atteindre les jeunes de notre âge... et au-delà.  Cela ajoute à l’idèe d’un journal de classe que nous publions  sur ce site mais avons aussi une version PDF avec des hypertexts afin d’afficher les rèfèrences immèdiatement. Nous le menderons part WhatsApp a nos  contacts. Le magazine contient nos réflexions et dèveloppements sur le theme de la citoyennetè, des droits et des devoirs et reflète une publication bien connue au niveau international.Notre souhait est que ces réflexions puissent être un stimulant pour les jeunes comme nous et les adultes. Merci Les filles et les garçons des Ciofs / Fp de Parma.

Le docenti di Comunicazione Professionale Sara Conz  e di Etica e Intercultura sr Laura Siani
hanno sviluppato insieme alle due classi una riflessione sul tema della cittadinanza/cittadinanza attiva
scegliendo il linguaggio audiovisivo, privilegiato dai ragazzi.

Dal dialogo con le classi è emerso il titolo: “Chi è il buon cittadino? E io che cittadino vorrei essere?”
Il video è strutturato in due parti: la riflessione in aula attraverso un brainstorming, e una parte recitata in cui vengono messe in scena situazioni e comportamenti che evidenziano la differenza tra buona e cattiva cittadinanza, anche nel "piccolo" contesto scuola.

Buona visione!

Diritto ambiente 

sano e sicuro

Cosa dice la prof.ssa Fausta Tropeano


Il lavoro degli alunni durante l’ora della materia “Leggere che passione” si è concentrato sul desiderio dei ragazzi e delle ragazze di affrontare la tematica ambientale intesa come il diritto ad avere un ambiente pulito, salubre, non nocivo. Insomma ambiente dove poter lavorare, vivere, divertirsi e studiare senza incorrere in rischi per la salute e non di meno il diritto di mangiare cibi sani non contaminati da agenti chimici pericolosi.
Gas serra, rinnovabili efficienza energetica, pacchetto 20-20-20 , riduzione delle emissioni, economia circolare, sono sole alcuni dei concetti che abbiamo elaborato, studiato e cercare di fare nostri. 
Diritto ad un mondo più giusto, più equo, passa anche per il diritto ad un ecosistema a misura di PERSONA .

Abbiamo analizzato l’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile e ci auguriamo di cuore che non resti solo su carta ma dia attuazione in tempi brevi ad una vera rivoluzione della sostenibilità ambientale anche alla luce delle nuove tecnologia finalmente al servizio dell’uomo e della natura.

Tutela dei diritti ambientali in UE 

(di Nada e altre II amm.vo )


Verso un'Europa più verde e sostenibile:

I cittadini dell'UE beneficiano di alcuni tra i più elevati standard ambientali al mondo. L'UE e i governi nazionali hanno fissato obiettivi precisi per orientare la politica europea in materia di ambiente fino al 2020 e hanno elaborato una visione che si spinge fino al 2050, con il sostegno di programmi di ricerca, normative e finanziamenti specifici:

proteggere, conservare e migliorare il capitale naturale dell'UE; trasformare in un'economia a basse emissioni di CO2, efficiente nell'impiego delle risorse, verde e competitiva; proteggere i cittadini dell'UE da pressioni e rischi per la salute e il benessere legati dall'ambiente.

-Sono in corso lavori su vari fonti per proteggere la specie e le aree naturali dell'UE a rischio di estinzione, garantire acqua potabile sicura e acque di balneazione pulite, migliorare la qualità dell'area e la gestione dei rifiuti e attenuare gli effetti delle sostanze chimiche nocive.
 
-La tutela dell'ambiente e l'innovazione contribuiscono a creare nuove opportunità commerciali e occupazionali, che stimolano ulteriori investimenti. La crescita economica dell'UE si sostiene dal punto di vista ambientale. L'UE svolge inoltre un ruolo fondamentale nella promozione dello sviluppo sostenibile a livello mondiale.


  CANZONE:
https://www.youtube.com/watch?v=m-PJmmvyP10


 SITO:
https://europa.eu/european-union/topics/environment_it


Come la pensano i ragazzi …

Lavoro, idee, riflessioni  in comune


Siamo i ragazzi del Ciofs di Parma, noi amiamo la natura, ma spesso vediamo delle persone che non rispettano affatto  l’ambiente. Senza curarsene, infatti, gettano rifiuti su prati e strade; altri incendiano materiali pericolosi e circolano con veicoli altamente inquinanti. Tutto ciò crea delle profonde ferite alla natura e se non corriamo al più presto ai ripari, distruggeremo ciò che di bello è stato creato.  Grazie alle lezioni di Uomo e Ambiente abbiamo capito che ognuno di noi, nel suo piccolo, può contribuire a salvare la Terra rispettando alcune semplici regole come: 
- facendo la raccolta differenziata;
- non disperdendo rifiuti nell’ambiente;
- evitando gli sprechi (acqua, gas, corrente elettrica, petrolio e suoi derivati);
- utilizzando fonti energetiche alternative (solare, eolica, idroelettrica).

Se riusciremo a seguire tutti insieme queste semplici regole, potremo sperare in un mondo migliore per tutti perché come la pianta cresce con un seme noi cresciamo solo insieme!!

L’uomo e l’ambiente
Da millenni gli uomini utilizzano le risorse naturali: abbattono alberi per utilizzare il legno o per far posto alle colture agricole e compiono molti interventi senza preoccuparsi di salvaguardare la natura. Questi interventi oggigiorno si sono moltiplicati, ciò è dovuto soprattutto al moltiplicarsi della popolazione mondiale e alle aumentate possibilità tecnologiche di intervenire sull'ambiente. 
Oggi si costruiscono laghi artificiali per alimentare centrali idroelettriche, si innalzano dighe che modificano i sistemi idrici di intere regioni, che se da un lato favoriscono l'agricoltura, d’altro provocano sconvolgimenti fatali per la vita degli organismi che popolano le zone interessate. Le industrie scaricano i loro veleni nei fiumi, che li trasportano nei mari creando anche qui notevoli danni all'ambiente. I fumi delle industrie, i gas di scarico degli automezzi, rendono sempre meno salubre l'aria delle nostre città e sono molto pericolosi in quanto si vengono a formare fenomeni come le piogge acide. Gli scienziati di tutto il mondo hanno capito che i continui danni arrecati all'ambiente si ripercuoteranno anche sulla salute dell'uomo. Si sta cercando di porre rimedio in tanti modi risanando gli ambienti, usando depuratori, ma soprattutto educando noi giovani al rispetto della natura. Ma per difendere il nostro ambiente, abbiamo capito che una delle cose più importante è risparmiare.
Risparmiare non è un obbligo ma un nostro dovere per vivere meglio. La prima fonte di risparmio è l’uso consapevole dell'energia, quindi minor spreco di energia e minor produzione di rifiuti, possono rappresentare due possibili soluzioni per salvaguardare il nostro Pianeta. Nell’ultimo secolo l’uomo ha anche influito sul clima di estese zone modificandolo a volte in modo imprevisto, lo sconvolgimento del clima e di molti ecosistemi ha ripercussioni dannose sull'equilibrio ambientale. L' inquinamento atmosferico prodotto dalle emissioni dei gas serra e dalla CO2, sta portando a gravi cambiamenti climatici. 
Quindi basterebbe  Risparmiare e Rispettare l'ambiente, non sprecare oggetti e risorse utili ma il problema è che spesso noi stessi non ci facciamo caso, ad esempio: quando facciamo la doccia non bisogna aprire il rubinetto inutilmente per troppo tempo perché si possono sprecare in pochi minuti 45-50 litri d'acqua. Rispettare l'ambiente non è una perdita di tempo, serve a rispettare tutti gli esseri viventi, a vivere meglio , ad abitare in un modo migliore e a considerare la Terra come la nostra casa!
L’uomo e la natura
Viviamo in un momento storico allo stesso tempo coinvolgente e terribile. Coinvolgente perché mai come adesso il futuro del Pianeta Terra è soprattutto nelle nostre mani: ciò che avrà luogo domani dipenderà in buona parte da ciò che la comunità umana farà o non vorrà fare oggi. Terribile perché la nostra generazione è la prima, da quando l'uomo è comparso sulla Terra, a poter distruggere in poco tempo tutto quello che  proviene dal passato e fa scomparire per sempre anche numerose specie viventi che vivono con noi. Da queste lezioni pur semplici, abbiamo però capito una cosa fondamentale che: conservare la natura vuol dire anche e soprattutto prevedere il futuro, agendo sul presente. Ma per far ciò è indispensabile utilizzare al meglio la risorsa più importante che abbiamo cioè il nostro cervello capace ancora di grandi cose!!!!


La prof. Emanuela Allegri durante le ore di lingua Inglese ha ricercato assieme hai ragazzi immagini e foto che rendessero immediatamente visibile e fruibilie il concetto di cittadinanza intesa come tolleranza, uguaglianza, equità, rispetto delle minoranze, dignità, pluralismo, giustizia partendo dall'art. 2 del Trattato di LISBONA


Lisbon Treaty - Article 2


The Union is founded on the values of respect for humandignity, freedom, democracy, equality, the rule of law and respect for human rights, including the rights of persons belonging to minorities. These values are common to the Member States in a society in which pluralism, non- discrimination, tolerance, justice, solidarity and equality between women and men prevail.